Perchè viaggiare in senso contrario di marcia?

I benefici del viaggiare in senso contrario di marcia

I bambini sono più protetti se trasportati in senso contrario di marcia. Bébé Confort raccomanda di far viaggiare i piccoli passeggeri il più a lungo possibile in senso contrario di marcia.

Astronauti e seggiolini: qual è la connessione? 

I primi seggiolini auto per bambini erano simili a piccole sedie rivolte indietro che pendevano dal sedile posteriore a cui erano appesi grazie all'uso di semplici ganci.
I primi sono stati introdotti in Europa nel 1984. I vantaggi del viaggiare in senso contrario di marcia erano però già conosciuti in Svezia, grazie al lavoro pionieristico del professor Bertil Aldman che, nel 1960, prese spunto dai sedili degli astronauti della missione spaziale "Gemini".

Infatti, i sedili del veicolo spaziale vennero progettati e successivamente posizionati nell'abitacolo della navicella in senso contrario di marcia con lo scopo di distribuire e scaricare le forze sostanziali sulla totalità delle spalle e della schiena degli astronauti.
L'illuminazione del professor Aldman fu di immaginare di applicare lo stesso principio nello sviluppo dei primi seggiolini di sicurezza per bambini in auto.

Perché, dunque, è più sicuro viaggiare in senso contrario di marcia?

La testa del bambino è in proporzione molto più grande e più pesante rispetto al resto del suo corpo.
Le ossa e i muscoli del collo non sono ancora sufficientemente sviluppati per sostenere la testa.


Rearfacingcarseat2

Se il bambino viaggia in senso di marcia, la testa non è adeguatamente supportata in caso d’impatto frontale e viene spinta in avanti sollecitando eccessivamente il collo con possibile rischio di lesioni gravi. Nella posizione contraria al senso di marcia, invece, la testa è meglio sostenuta e le forze dell’impatto meglio distribuite su una superficie più ampia.


Rearfacingcarseat3

Nel luglio 2013 ecco la normativa i-Size!

Il grande passo avanti fatto dalla normativa è costituito dal riconoscere l'importanza di far viaggiare i bambini in senso contrario di marcia fino ad almeno 15 mesi di età. Solo a partire da quest’età il collo è sufficientemente sviluppato per sopportare le forze di tipo impulsivo generate da una collisione frontale di media entità. Per i bambini comunque è più sicuro viaggiare in senso contrario di marcia fino ai 4 anni circa.

Che cosa succede invece in caso d’impatto posteriore?
I dati dimostrano che la maggior parte degli incidenti stradali (circa il 70%) riguardano le collisioni frontali. Inoltre, l'impatto in caso di tamponamento, tende a essere meno grave se i veicoli procedono nella stessa direzione piuttosto che frontalmente.

Vero è che le collisioni posteriori solo raramente generano gravi danni.



Articoli correlati

bebeconfort carseat babycarseat pebbleplus 2wayfix 2015 lifestyle manputspebblepluson2wayfix1 104x104
Viaggiare in senso contrario di marcia

Viaggiare in senso contrario di marcia: come e perchè

Scopri di più
Cos'è R44?

L'etichetta arancione ECE R44

Scopri di più

Prodotti correlati

2wayPearl

Viaggia in senso contrario di marcia fino ai 4 anni

Scopri di più
Pebble Plus

Il seggiolino auto che abbraccia il tuo bambino

Scopri di più
AxissFix

Gira in sicurezza

Scopri di più

Seguici su Facebook

Select your language

Invia ad un amico

Compila questo form e invita un amico a visitare il nostro sito www.bebeconfort.com.

Indirizzo e-mail *
Conferma e-mail
E-mail *
Conferma e-mail
Messaggio *
Messaggio di conferma
Controllo di sicurezza *
Descrizione controllo di sicurezza
Controllo di sicurezza Conferma del codice di controllo