Etichette di omologazione

Etichette di omologazione europea i-Size (UN R129) e ECE R44/04

L'etichetta arancione ECE R44 garantisce che i seggiolini auto siano omologati nel rispetto di requisiti minimi di sicurezza stabiliti appunto dalla normativa europea ECE R44. L'etichetta di omologazione può indicare, in alternativa, che il seggiolino è stato omologato conformemente ai nuovi standard di sicurezza i-Size (UN R129) che garantiscono prestazioni ancora migliori in tema di sicurezza.

Avvertenza: dall'aprile 2008, tutti i seggiolini auto fabbricati prima del 1995 e omologati ai sensi delle norme ECE R44/01 e 44/02 sono diventati obsoleti e ne è proibito sia l'utilizzo che la vendita. È possibile utilizzare esclusivamente i seggiolini muniti dell'etichetta arancione di omologazione europea ai sensi delle normative ECE R44/03, ECE R44/04 e i-Size (UN R129).

Cosa indica l'etichetta di omologazione ?

  1. Il seggiolino soddisfa i requisiti richiesti dalla Normativa Europea sulla Sicurezza. L'etichetta può riportare la dicitura ECE R44/03 o 04. 
    Le omologazioni ECE R44/01 o 02 non sono più legalmente valide e, dal 2008, è proibita la vendita e l'utilizzo dei seggiolini che le riportano. Oppure l'etichetta dei seggiolini auto più recenti può riportare la scritta i-Size (UN R129).
  2. Per quanto concerne i seggiolini con etichetta ECE R44, sono previsti tre tipi di omologazioni: "Universal", "Semiuniversal" e "Veicolo specifico". "Universal" significa che il seggiolino è omologato per l'installazione in ogni tipo di vettura. È tuttavia sempre consigliabile verificare che si adatti bene alla vettura specifica. Vedere anche la sezione seguente su “Le tipologie di omologazione”.
  3. Omologazione per peso (gruppo). Se è presente la lettera Y, significa che il seggiolino è dotato di un dispositivo di ritenuta a 5 punti con spartigambe.
  4. Marchio di omologazione europea.
  5. Indica il Paese in cui è stata ottenuta l'omologazione: 1 = Germania, 2 = Francia, 3 = Italia, 4 = Paesi Bassi, ecc.
  6. Numero di omologazione. I primi due numeri (04) indicano la versione della normativa secondo la quale il seggiolino è stato omologato, in questo caso ECE R 44/04.
  7. Numero univoco assegnato al modello specifico di seggiolino, utilizzato per il collaudo e per la tracciabilità.
  8. Dati di produzione: settimana e anno, in questo caso settimana 7 del 2006.
  9. Codice articolo del produttore.
  10. Codice EAN.
  11. Codice a barre.
  12. Nome del produttore.

Tipologie di omologazione: Universal, Semiuniversal o veicolo specifico

Per determinare se un seggiolino è adatto alla propria auto, sono previste tre tipologie di omologazione: "Universal", "Semiuniversal" e veicolo specifico. L'omologazione "Universal" indica che il seggiolino è stato omologato e può essere utilizzato in ogni tipo di vettura. L'etichetta di omologazione indica a quale categoria appartiene il seggiolino.

Omologazione universale (“Universal”)
Il seggiolino è omologato per l'utilizzo su tutti i veicoli che soddisfano le normative ECE R14 e R16. Nel caso di seggiolini Isofix, questi devono utilizzare i punti di ancoraggio Isofix, compresi la cinghia antiribaltamento superiore, denominata Top tether, o il piede di supporto. Il manuale dell'auto deve chiaramente indicare che il veicolo è adatto all'uso di "seggiolini per bambini con sistema di ritenuta Isofix universale".

Omologazione semi-universale (“Semiuniversal”)
L'omologazione semi-universale indica che, oltre ai requisiti standard, sono previsti altri dispositivi di aggancio del seggiolino, che richiedono un collaudo aggiuntivo. Ad esempio: su alcuni veicoli possono essere presenti vani portaoggetti nel pavimento che possono influenzare il comportamento del piede di supporto del seggiolino. È quindi necessario verificare che la propria auto sia inclusa nell'elenco dei veicoli adatti fornito dal fabbricante del seggiolino.

Omologazione per veicolo specifico
Il seggiolino è stato testato in crash test dinamici specifici per il modello di auto in questione ed è omologato solo per queste vetture. L'auto in cui verrà utilizzato deve essere elencata fra i modelli specifici approvati dal fabbricante. Questo tipo di seggiolino potrà includere caratteristiche o funzioni particolari, adatte solo a determinati modelli di auto.

Etichetta di omologazione i-Size (UN R129)

I seggiolini auto omologati i-Size (UN R129) possono essere individuati grazie alla dicitura "i-Size" sull'etichetta arancione. Sulla stessa è inoltre riportata la classificazione per altezza dello specifico modello. Il bollo centrale è uguale a quello dell'etichetta ECE R44.


 

Etichette di omologazione nel mondo

Australia | Australian Standard AS 1754 | Nuova Zelanda | New Zealand Standard NZS 1754

L'etichetta di omologazione australiana e neozelandese, denominata anche omologazione "five ticks", in riferimento ai cinque segni di spunta che contiene, segnala affidabilità, garanzia di qualità e sicurezza fra le caratteristiche più importanti del prodotto.

Le leggi nazionali in materia di sistemi di ritenuta per i bambini, entrate in vigore in Australia il 1° luglio 2010, stabiliscono i seguenti requisiti:

  • I bambini di età inferiore ai 6 mesi dovranno utilizzare un dispositivo di ritenuta omologato rivolto in senso contrario di marcia e non potranno viaggiare sul sedile anteriore di un veicolo dotato di due o più file di sedili.
  • Il seggiolino potrà essere montato, sempre in senso opposto alla direzione di marcia, su un veicolo dotato di unica fila di sedili solo se tale veicolo è dotato di dispositivi di ancoraggio specifici e dopo aver disattivato tutti gli airbag che interessano tale sedile.
  • I bambini di età compresa fra 6 mesi e 4 anni potranno viaggiare in seggiolini rivolti sia in senso di marcia sia in senso contrario di marcia.
  • I bambini di età compresa fra 4 e 7 anni dovranno utilizzare un seggiolino rivolto in senso di marcia,
    dotato di sistema di ritenuta proprio oppure un seggiolino fissato con la regolare cintura di sicurezza per adulti.
  • I bambini di età superiore a 7 anni dovranno utilizzare un apposito cuscino/seggiolino di rialzo ed essere trattenuti dalla normale cintura di sicurezza per adulti o da cinture per bambini o, se di statura sufficiente, solo dalla cintura di sicurezza per adulti.

Per ulteriori informazioni, scaricare la brochure ufficiale relativa alle normative australiane sui sistemi di ritenuta per bambini in auto (in inglese).

U.S.A. | Normative statunitensi Federal Motor Vehicle Safety Standard No. 213 (FMVSS 213)

Canada | Normative canadesi Motor Vehicle Safety Standard 213

Alla loro prima introduzione nel 1971, le normative di sicurezza FMVSS 213 non prevedevano l'esecuzione di collaudi dinamici sui seggiolini per bambini. Specificavano solamente che il bambino doveva essere trattenuto da una cintura di sicurezza. Non prevedevano nemmeno l'utilizzo di seggiolini per bambini rivolti in senso opposto alla marcia. Nel 1981, le normative FMVSS 213 sono state emendate per includere la realizzazione di collaudi dinamici su tutti i seggiolini auto per bambini di peso inferiore ai 22,7 kg, stabilendo i requisiti fondamentali delle normative attualmente in vigore negli Stati Uniti. Queste normative prevedono dispositivi di ritenuta rivolti in senso contrario di marcia, lettini auto, crash test a 48 km/h, resistenza al rilascio della fibbia (per impedirne l'apertura al bambino) oltre a requisiti specifici sull'etichettatura e le istruzioni per l'uso.

L'utilizzo di sistemi di ritenuta per bambini in auto è generalmente obbligatorio negli Stati Uniti e in Canada. Ulteriori informazioni sulla legislazione americana e canadese in materia di seggiolini auto per bambini sono disponibili qui.

 


Articoli correlati

Leggi e normative

Regole per viaggiare in sicurezza

Scopri di più

Seguici su Facebook

Select your language

Invia ad un amico

Compila questo form e invita un amico a visitare il nostro sito www.bebeconfort.com.

Indirizzo e-mail *
Conferma e-mail
E-mail *
Conferma e-mail
Messaggio *
Messaggio di conferma
Controllo di sicurezza *
Descrizione controllo di sicurezza
Controllo di sicurezza Conferma del codice di controllo