Scegliere il girello giusto

Divertimento in libertà per il tuo bambino

Il girello giusto può aiutare il tuo bambino a esplorare il mondo e dargli la fiducia necessaria per muovere i primi passi da solo!

1,2,3... che gioia vederlo muovere i primi passi! Un momento unico nella vita di ogni genitore.

La maggior parte dei bambini cerca di alzarsi in piedi tra i 7 mesi e il primo anno di vita. Il girello può aiutarlo a esplorare questa fase fondamentale del suo sviluppo, dandogli la fiducia necessaria per muovere i primi passi da solo.

Quali sono le caratteristiche importanti per un girello?

Sicurezza

I bambini amano la libertà di esplorare e muoversi autonomamente ma devono poterlo fare in piena sicurezza.

Ecco alcuni suggerimenti:

• il girello deve avere una base ampia in modo da impedire al bambino di avventurarsi dove non dovrebbe

• deve essere dotato di dispositivi antiscivolo

• deve avere un rallentacorsa per fermarlo quanto acquista velocità

Divertimento

Il girello deve essere per lui anche una postazione di gioco quando è stanco e si ferma. Ecco perché è importante che sia dotato di:

• giocattoli divertenti tipo animali e specchi

• intrattenimento musicale

• immagini colorate, forme accattivanti e texture piacevoli da toccare

Versatilità

Il tuo bambino cresce rapidamente, quindi scegli un girello che cresca con lui!

E' importante che abbia:

• una seduta regolabile in altezza, comoda ed imbottita, meglio se lavabile

• differenti funzioni adattabili alla sua capacità di movimento

Come utilizzare il girello

Il tuo bambino si abituerà col tempo e con la pratica a utilizzare il girello. Sarà per lui un compagno di giochi, di scoperte, di divertimento e lo condurrà verso l'acquisizione di una sempre migliore capacità di movimento. Le prime volte controlla che sia comodamente seduto e che le sue gambe siano alla giusta altezza perché possa spingere contro il pavimento con tutto il piede, e non solo con le dita.

Come incoraggiare il bambino a camminare

Il girello per molti bambini è il tramite tra la posizione a quattro zampe e quella eretta.

Gli conferisce fiducia e lo rassicura, come quando si sostiene alle tue mani per muovere piccoli passi. Chiaramente prima o poi dovrà abbandonarlo per camminare da solo. Inizia incoraggiandolo a venire verso di te e lodalo quando si alza da solo e ti raggiunge. Se ancora cerca le tue mani prova a stare dietro di lui e a lasciarne una per volta. In questo modo farà pratica e acquisirà maggiore l'equilibrio. Pensa a un piccolo percorso durante il quale potrà appoggiarsi a una sedia, al divano, a un mobile. Raggiungere questi oggetti gli darà fiducia e lo gratificherà verso il raggiungimento dell'obiettivo finale: le braccia della mamma.

Se ti sembra ancora poco stabile resta vicino a lui e aiutalo a rialzarsi se cade. In poco tempo, divertendosi, inizierà a trotterellare in giro da solo e un nuovo mondo si aprirà davanti a lui.

Seguici su Facebook

Select your language